Commonwealth CA 15 Kangaroo - Res Aeronautica

Vai ai contenuti

Commonwealth CA 15 Kangaroo

Il Commonwealth CA-15 fu senza dubbio il caccia più avanzato realizzato in Australia durante la seconda guerra mondiale, il cui inizio dei lavori di studio e progettazione risale al 1942, quando venne emessa una specifica ministeriale per un caccia moderno dalle elevate prestazione e dotato di grande autonomia.
Il velivolo richiesto doveva essere in linea con le realizzazioni straniere contemporanee e si doveva collocare in una posizione di avanguardia e di parità con i più diretti concorrenti.
Per questi motivi, il mezzo avrebbe dovuto operare una certa rottura con la produzione aeronautica australiana fino allora dominante: in particolare si chiedeva il superamento di tutti quei limiti che erano emersi con il precedente CA 12 Boomerang, ritenuto ormai superato nella concezione e nell'impostazione progettuale.
Gli studi di massima iniziali del mezzo, che più tardi riceverà la denominazione ufficiale di CA 15 "Kangaroo", furono condotti all'insegna della razionalità e sulla base delle più recenti evoluzioni che si andavano affermando in ambito aeronautico.
Basandosi pertanto sulle notizie e sui risulati ottenuti direttamente sul campo, i tecnici della Commonwealth disegnarono un aereo dalle linee snelle ed eleganti, che molto si ispiravano al North American P-51 Mustang e che si accoppiavano al radiale Pratt & Whitney R-2800 Double Wasp, allora in fase di sviluppo; soluzione adottata forse in seguito ai rapporti che arrivavano dall'Europa, dove si sottolineavano le ottime caratteristiche e doti del Focke-Wulf Fw 190.
Nonostante le aspettative che gravitavano attorno al mezzo, gli studi vennero considerevolmente rallentati dai ritardi nella realizzazione del motore americano, le cui consegne erano slittate a tempi incerti, e dallo scetticismo del governo, il quale si rese conto che sarebbe stato molto più economico realizzare il P-51 Mustang su licenza, piuttosto che avviare la produzione di un modello completamente nuovo.
La definitiva, quanto preannunciata, indisponibilità del propulsore americano si rivelò una vera e propra catastrofe per l'intero progetto: essendo venuto meno il motore per il quale era stato studiata l'intera macchina, infatti, si dovette riconfigurare l'apparecchio per l'installazione di un motore in linea Rolls-Royce Griffon, con la conseguenza che alla Commonwealth furono costretti a rivedere gran parte del disegno e della struttura.
Tale modifica provocò enormi ritardi nella pregettazione, con il risultato che l'unico prototipo realizzato venne consegnato solamente parecchio tempo dopo la fine della seconda guerra mondiale, 1946, quando ormai l'era degli aerei da caccia a pistoni si avviava al tramonto.
Nonostante i ritardi, si decise di proseguire comunque a lavorare sulla macchina e si intraprese un'intensa serie di collaudi e test di volo, durante i quali l'aereo dimostro delle prestazioni eccezionali, paritarie se non superiori al P-51.
Sebbene le ottime caratteristiche, il velivolo aveva ormai da tempo perso l'interesse delle autorità e la disponibilità di grandi quantità di Mustang portarono all'abbandono definitivo del progetto nel 1950.
La sorte del velivolo non fu particolarmente gloriosa: una volta terminati gli ultimi test, durante i quali il mezzo raggiunse una punta di velocità massima di ben 803 km/h (al termine di una lunga picchiata) superando addirittura le performance registrate da molti esponenti delle prime generazioni di jet, il Kangaroo fu interamente demolito, tanto che il Griffon che lo spingeva venne restituito alla Rolls-Royce.
Dati Tecnici
Commonwealth CA 15 Kangaroo:
Propulsore:
1 Rolls-Royce Griffon.
Tipologia:In Linea.
Potenza:2.035 hp.
Velocità Massima:721 km/h.
Tangenza Operativa:12.870 m.
Autonomia:3.920 km.
Armamento:6 mitragliatrici da 12,7 mm.
Carico Utile:N/A.


Nessun commento
Torna ai contenuti | Torna al menu