DoFlug D-3802 - Res Aeronautica

Vai ai contenuti

Menu principale:

DoFlug D-3802

doflu-3802 / 1
Poco prima dello scoppio della seconda guerra mondiale e nella prima parte di questo, le forze aeree svizzere si erano preoccupate di dotarsi di apparecchi prodotti su licenza dall'estero, dando così vita ad un eterogeneo parco macchine provvenienti in prevalentemente dalla Francia e dalla Germania.
Con il proseguio delle ostilità e l'incremento esponenziale dello sforzo bellico di entrambe le parti, era divenuto ormai impossibile importare aeroplani dall'estero ed era altrettanto chiaro che le forze aeree elvetiche non erano capaci di fare fronte alle frequenti invasioni dello spazio aereo nazionale da parte di velivoli stranieri.
Date tali premesse, il governo svizzero incaricò la DoFlug di realizzare una versione migliorata del precedente D-3801, un'evoluzione del Morane-Saulnier MS-406H denominata MS-412, che ricevette la denominazione ufficiale D-3802.
L'apparecchio studiato dai tecnici svizzeri prese ampie parti del Morane-Saulnier MS-450, di cui erano stati realizzati solo tre prototipi prima della capitolazione francese e che aveva particolarmente attirato le attenzioni del governo svizzero, e si presentava come un moderno caccia dalle linee pulite ed eleganti, provvisto di carrello retrattile, costruzione metallica e tettuccio chiuso.
Il motore adottato era un Sauer YS-2 da 1.250 hp, una versione modificata dell'Hispano-Suiza HS-12Y-31, mentre l'armamento si componeva da un cannoncino da 20 mm facente fuoco attraverso il mozzo dell'elica e quattro mitragliatrici da 7.5 mm.
I lavori di progettazione e sviluppo procedettero ad una velocità abbastanza tranquilla e solamente nel 1944 il primo prototipo con la matricola militare di J-401, riuscì ad effettuare il proprio battesimo dell'aria.
Durante i collaudi la macchina diede dei risultati soddisfacenti e l'aeronautica svizzera procedette alla firma di un contratto per la fornitura di 12 apparecchi, per i quali si sostituirono le quattro mitragliatrici con altri due cannoncini da 20 mm.
Nonostante le richieste, le consegne non arrivarono prima della fine della guerra: giunti ai reparti soltanto nel 1946, i pochi D-3802 costruiti rimasero in servizio fino al 1956.
Dati TecniciDoFlug D-3802:
Propulsore:1 Sauer YS-2.
Tipologia:In linea.
Potenza:1.250 hp.
Velocità Massima:629 km/h.
Tangenza Operativa:11.500 m.
Autonomia:650 km.
Armamento:3 cannoncini da 20 mm.
Carico Utile:N/A.


Nessun commento
Torna ai contenuti | Torna al menu