IAR 15 - Res Aeronautica

Vai ai contenuti

Menu principale:

Realizzato nel 1933, lo IAR 15 era un caccia disegnato dal progettista rumeno Elie Carafoli in risposta ad una specifica ministeriale per la costruzione di un nuovo caccia da destinare ai reparti aerei dell'aeronautica militare.
Il velivolo si presentava come uno snello ed elegante caccia monoplano ad abitacolo aperto, con ala bassa, dalla costruzione mista e provvisto di carrello fisso.
La propulsione del mezzo era assicurata da un radiale Gnome-Rhone 9Krse da circa 600 hp di potenza, mentre l'armamento si costituiva di due mitragliatrici da 7.7 mm.
Nonostante si trattasse di un velivolo notevolmente diverso dalla tradizione costruttiva IAR, i lavori di progettazione furono piuttosto veloci ed entro la fine del 1933 il primo prototipo dello IAR 15 poteva essere presentato alle autorità per l'avvio dei collaudi ufficiali.
Durante i test, l'aeroplano mise in mostra delle buone caratteristiche complessive, in particolare per quanto riguarda i parametri di agilità e maneggevolezza, tanto che le autorità ne richiesero la costruzione di 5 esemplari di pre-serie, per i quali si procedette a sostituire la elica bipala lignea del prototipo con una tripala interamente metallica.
Nonostante le favorevoli prestazioni, lo IAR 15 venne paradossalmente scartato dagli stessi vertici governativi, che gli preferirono il polacco P.Z.L. P.11, le cui prestazioni erano palesemente inferiori rispetto al progetto di Carafoli.
Essendo stato scartato per le dotazioni militari, lo IAR 15 venne di fatto abbandonato e la sua produzione si limitò ai sopracitati 5 modelli di pre-serie, inglobati in reparti di scuola aerea ed addestramento fino al termine della loro vita operativa.
Dati TecniciIAR 15:
Propulsore:1 Gnome-Rhone 9Krse.
Potenza:600 hp.
Tipologia:Radiale.
Velocità Massima:352 km/h.
Tangenza Massima:10.000 m.
Autonomia:600 km.
Armamento: 2 mitragliatrici da 7,7 mm.
Carico Utile:N/A kg.


Nessun commento
Torna ai contenuti | Torna al menu