Morane-Saulnier MS.405 - Res Aeronautica

Vai ai contenuti

Menu principale:

Morane-Saulnier MS.405

Il Morane-Saulnier MS.405 nasce nel 1935 in risposta ad una specifica ministeriale francese dell'anno precedente con la quale si richiedeva la realizzazione di un nuovo caccia che rispondesse a caratteri di modernità ed avanguardia tecnica e tecnologica, ovvero essenzialmente una conformazione monoplana a carrello retrattile, tettuccio chiuso ed armamento pesante.
Portato in volo per la prima volta nell'estate 1935, il velivolo si proponeva come un caccia relativamente squadrato, dotato complessivamente di buone prestazioni di volo, pur presentando una certa instabilità trasversale, ed ottenne quasi subito il parere positivo dei piloti collaudatori, i quali non furono però esenti da incidenti di vario genere, in particolare dovuti alla scarsa dimestichezza con il carrello retrattile.
Nonostante il deciso passo avanti che l'apparecchio fece nel panorama aeronautico francese della seconda metà degli anni Trenta, il Morane-Saulnier MS.405 rimase comunque un passo indietro rispetto ai più diretti concorrenti, compresi gli altri progetti presentati al concorso, e ciò fu dovuto soprattutto a certe soluzioni costruttive che finirono col limitarne le potenzialità, soprattutto in termini di velocità e performance.
Ad ogni modo, i test continuarono fino al 1937, anno in cui venne completato il secondo prototipo, e da tali collaudi emersero svariate necessità di aggiornamento e modifica da parte dei tecnici: tali rivisitazioni, presenti in gran numero ma generalmente di dettaglio, furono così tante da spingere le autorità a ridenominare la macchina come MS.406, la quale pertanto altro non era che la versione di produzione su larga scala dell'MS.405 aggiornato.
Nel frattempo, comunque, un piccolo lotto di 16 macchine di pre-serie venne ugualmente ordinato alla Morane-Saulnier, ma di tali velivoli, tutti consegnati entro l'inizio della seconda guerra mondiale, le fonti sembrano dimenticarsi: probabilmente impiegati a scopi di addestramento o direttamente in missioni operative, questo piccolo pugno di aeroplani si perde nei conteggi nella gran massa di MS.406 realizzati per l'Armée de l'Air e non sono giunte all'autore informazioni più precise sulla loro vita operativa.
Dati TecniciMorane-Saulnier MS.405:
Propulsore:1 Hispano-Suiza 12Ycrs.
Potenza:900 hp.
Tipologia:In Linea.
Velocità Massima:443 km/h.
Tangenza Operativa:N/A m,
Autonomia:1.000 km.
Armamento:1 cannoncino da 20 mm.
2 mitragliatrici da 7,5 mm.
Carico Utile:N/A kg.


Nessun commento
Torna ai contenuti | Torna al menu