P.Z.L. P.43 - Res Aeronautica

Vai ai contenuti

Menu principale:

Il P.Z.L. P.43 era una variante da esportazione del P.Z.L. P.23 Karas.
Da sempre molto attenta al possibile mercato internazionale, la P.Z.L. aveva ipotizzato una probabile immissione del proprio aereo da attacco al suolo sul panorama aeronautico europeo: problemi in ordine al motore, che essendo a sua volta frutto di una licenza non poteva essere esportato dalla Polonia, portarono i tecnici all'adozione di un Gnome-Rhone 14 Kfs da 930 hp, paradossalmente più potente ed alla fine più affidabile di quello scelto per la produzione nazionale.
Attirata dalle potenzialità del velivolo, nel 1937 la Bulgaria propose un accordo per la fornitura di 12 P.Z.L. P.43, tale era la denominazione della versione da esportazione del Karas.
Una volta arrivati in Bulgaria, questi apparecchi diedero prova di ottime caratteristiche di volo, tanto che in breve tempo fu piazzato un ulteriore ordinativo di 42 aeroplani, dotati di un più potente motore Gnome-Rhone 14N-2001 da 980 hp.
Nonostante le richieste, però, le consegne del secondo ordinativo furono limitate a soli 33 apparecchi, in quanto con l'annessione tedesca della Cecoslovacchia il governo polacco requisì i P-43 pronti per il trasferimento: in teoria si doveva trattare di un fermo temporaneo, ma lo scoppio della seconda guerra mondiale pose defintivamente fine alle consegne ufficiali.
Nuovi aerei giunsero peraltro alla Bulgaria dopo la campagna di Polonia, in quanto le truppe tedesche riuscirono a catturare una decina di P.43, i quali, dopo qualche test con tecnici tedeschi, vennero poi trasferiti direttamente allo stato bulgaro.
Da un punto di vista operativo, il P.43 non conobbe una carriera operativa particolarmente lunga: pochi esemplari combatterono contro la Luftwaffe con le insegne polacche, ma furono presto sopraffatti dal soverchiante numero del nemico.
Qualche apparecchio sembra sia riuscito a riparare in Romania, dove finì inquadrato nelle forze aeree nazionali e fu impiegato contro le truppe sovietiche.
In Bulgaria il P.43 venne impiegato quasi esclusivamente nel ruolo di antiguerriglia, ma senza mai ottenere risultati entusiasmanti, tanto che nel 1944 i pochi apparecchi sopravvissuti vennero radiati dal servizio.
Dati TecniciP.Z.L. P.43B:
Propulsore:1 Gnome-Rhone 14N-2001.
Potenza:980 hp.
Tipologia:Radiale.
Velocità Massima:365 km/h.
Tangenza Operativa:8.500 m.
Autonomia:1.250 km.
Armamento:2 mitragliatrici da 7,9 mm.
1 mitragliatrice difensiva dorsale da 7,9 mm.
1 mitragliatrice difensiva ventrale da 7,9 mm.
Carico Utile:700 kg.


Nessun commento
Torna ai contenuti | Torna al menu